Trasmissione corrispettivi

Trasmissione corrispettivi senza registratore di cassa

Ad introdurre l’obbligo della trasmissione dei dati relativi ai corrispettivi giornalieri è stato il D. lgs. 127/2015 (comma 1, art. 2). Ma sarà a partire dal primo gennaio 2020 che qualsiasi attività di commercio al minuto (e attività assimilate) dovrà ricorrere alla memorizzazione elettronica, e alla successiva trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate, dei dati suddetti. In pratica, le nuove procedure sono volte a sostituire il precedente obbligo di annotazione dei corrispettivi nel registro apposito, e il conseguente rilascio della ricevuta (oppure dello scontrino fiscale).

leggi l’articolo su digital ap, clicca qui

Hai già letto in nostri articoli sulla fatturazione elettronica?

Read More
fatturazione-elettronica-statistiche

Fatturazione elettronica: i primi dati parlano di una impennata del trend

I numeri delle aziende che hanno inviato dati al Sistema di Interscambio

Compresi i benefici della fatturazione elettronica, è interessante vedere cosa è successo durante il primo mese di operatività. Dal 1° gennaio 2019 sono state 2,06 milioni le aziende che hanno inviato al Sistema di Interscambio almeno una fattura e 3 milioni quelle che hanno delegato tale compito a terzi. Su un totale di 5,5 milioni di aziende, ben 3,5 (il 30% del totale) hanno registrato l’indirizzo telematico. Complessivamente sono 183 milioni i file inviati e di questi appena il 4,44% è stato scartato per errori di compilazione. Le Regioni che hanno inviato più fatture?

continua a leggere l’articolo sulla fatturazione elettronica nel portale digitalap.it

potrebbe interessarti anche l’articolo fatturazione elettronica, ecco cos’è cambiato dopo la sua introduzione

Read More

Esterometro 2019: ultima Sessione formativa

Sono state schedulate le sessioni di formazione (webinar), per approfondire la tematica

ESTEROMETRO – AD HOC REVOLUTION

  • webinar – Venerdì 19 Aprile – dalle 9.30 alle 11.00

Con l’introduzione della fatturazione elettronica scompare lo “spesometro” ossia la comunicazione generalizzata di tutte le fatture attive e passive comprese le bollette doganali. Il termine per inviare l’ultima comunicazione delle operazioni del secondo semestre 2018 era previsto il 28 febbraio 2019 ma in seguito alle polemiche e alle richieste degli operatori, in extremis è stata concessa la proroga al 30 aprile 2019 anche per lo spesometro.

Rimangono confermate nel 2019, con regole invariate, le comunicazioni Intrastat per le operazioni con soggetti comunitari. A partire dalle fatture emesse o registrate dal 1° gennaio 2019, è introdotta una nuova comunicazione delle fatture relative ad operazioni transfrontaliere, il cosiddetto “esterometro”. Gli operatori IVA residenti comunicano le operazioni di cessione di beni e di prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato.

Sono escluse dall’obbligo di comunicazione (quindi sono comunicate solo facoltativamente) le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale e quelle per le quali siano state emesse o ricevute fatture elettroniche.

Read More
fatturazione digitale

Fatturazione elettronica, ecco cos’è cambiato dopo la sua introduzione

L’importanza degli applicativi nella gestione della clientela

In base ai dati raccolti nei primi 2 mesi del 2019, dei circa 228 milioni di file inviati dai soggetti interessati dalla fatturazione digitale, una percentuale prossima al 4,5% ha visto la presenza di errori di compilazione. Un valido applicativo deve concorrere alla corretta trasmissione dei dati garantendo, al contempo, una serie di funzioni utili per sviluppare e monitorare la figura del cliente. D’altro canto, le aziende si trovano ormai ad operare in un mercato globalizzato e, di conseguenza, estremamente competitivo.

Un software CRM che integri il sistema di fatturazione digitale, estendendo la sua operatività a tutte quelle fasi della vita aziendale nelle quali il cliente riveste un ruolo primario, è sicuramente uno strumento capace di supportare tutti i processi aziendali.

Prosegui la lettura su digitalap.it 

Approfondisci l’argomento fatturazione elettronica

 

Read More

Fatturazione elettronica: la contabilizzazione assistita, un modo per semplificare i processi aziendali

Sono state schedulate le sessioni di formazione (webinar ed in sede), per la presentazione della funzionalità.

Contabilizzazione Assistita – AD HOC REVOLUTION

  • in aula – Martedi 5 Marzo 2019 – dalle ore 14.30 alle 16.00
  • webinar – Martedi 12 Marzo 2019 – dalle ore 9.30 alle 11.00

Contabilizzazione Assistita – G2

  • webinar – Martedi 5 Marzo 2019 – dalle ore 9.30 alle 11.00
  • in aula – Martedi 12 Marzo 2019 – dalle ore 14.30 alle 16.00

Fin dalla sua nascita, la fatturazione elettronica è stata vista, dalle imprese più lungimiranti, come l’inizio di un viaggio verso la digitalizzazione dei processi aziendali: un vero cambiamento epocale.

La dematerializzazione dei documenti rappresenta solo il punto di partenza del processo, di cui beneficerà l’intero ciclo aziendale.

Si raggiunge il primo obiettivo di riduzione di tempi e costi con una certezza del processo aziendale del documento.

I software nati per garantire processi di contabilità si completano ed arricchiscono con l’introduzione di moduli di contabilizzazione automatica.

Le aziende possono contare su programmi che puntano sulla fluidità delle informazioni e sulla loro immediata disponibilità e condivisione.

Un modulo trasversale attualmente in distribuzione è quello della CONTABILIZZAZIONE ASSISTITA che è applicabile ai più comuni gestionali (tra cui G1, G2, ADHOC REVOLUTION, INFINITY).

Tale modulo permette di automatizzare i processi di acquisizione delle fatture passive ricevute dal cliente su Digital Hub, il servizio online proposto da Zucchetti.

Questo permette una maggiore velocità ed efficienza nella gestione contabile aziendale, permettendo di ridurre i rischi di incorrere in errori o dimenticanze grazie ad un processo di acquisizione e archiviazione automatizzato.

Informazioni utili

Il webinar è un appuntamento online con gli esperti di Sage Sistemi S.r.l.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione.
Per maggiori informazioni, contattare il n. 0363 302828 oppure il 335.7467938.

Read More

Percorso più sereno verso la Fatturazione Elettronica?

Semplificazioni in vista, forse…

La normativa sulla Fatturazione Elettronica non è ancora giunta del tutto a compimento che già si pensa a cambiarla… Questa volta però non si tratta di isteria del legislatore ma piuttosto di una serie di buona notizie per i contribuenti e per le Aziende.

L’ Agenzia delle Entrate, infatti, sta studiando una serie di semplificazioni che potrebbero aumentare la serenità di tutti gli operatori economici. Tra queste si possono citare ad esempio:

  • la possibilità di generare un QR Code trasmissibile tramite un telefono cellulare allo scopo di inviare al fornitore tutti e soli i dati necessari per l’emissione della Fattura Elettronica, senza possibilità di errori
  • la possibilità di emettere la fattura anche oltre le 24 ore dall’effettuazione della transazione, ammesso che questo non comporti ritardi nella dichiarazione e nella liquidazione dell’IVA
  • l’istituto della “preregistrazione” presso lo SdI che consente a qualsiasi soggetto passivo di comunicare all’Agenzia il proprio indirizzo telematico. Questo allo scopo di abbinare in automatico tutte le fatture intestate alla propria partita Iva e ottenere più velocemente e senza errori le proprie fatture passive elettroniche.

Non tutto sarà complicato e oneroso, dunque. E anzi vi sono buone probabilità che l’ispirazione agli automatismi data dalla presenza digitale del dato su un unico sistema inviti il legislatore ad identificare sempre più possibilità di semplificazione…

Read More

Fatturazione Elettronica: la scadenza di Settembre 2018

Cosa accade a Settembre 2018 per la Fatturazione Elettronica?

Siamo ormai assuefatti alle due date principali di Luglio 2018 e Gennaio 2019 ma esistono altre scadenze rilevanti per la Fatturazione Elettronica.

Dal primo settembre 2018 infatti entra in vigore l’obbligo di fatturazione elettronica per gli operatori commerciali operanti nell’ambito del cosidetto “tax free shopping”. Si tratta di quelle vendite effettuate a cittadini domiciliati in Stati al di fuori dell’Unione Europea che intendano ottenere il rimborso dell’IVA.

L’adempimento sarà completamente coperto da un sistema dedicato, che si chiama Otello 2.0 e funziona in una modalità analoga a quella che sarà in uso per la produzione dei flussi relativi alle altre transazioni.

Verrà operato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che ha reso disponibile la documentazione relativa a questo indirizzo.

Read More

Carta Carburante addio… Arriva la Fattura Elettronica…!

Tutti i dettagli sulla Fatturazione Elettronica Carburanti

Quello che sta per succedere è arcinoto ma forse non sono chiari tutti i dettagli. La questione riguarda due controparti: le aziende, i titolari di Partita IVA e i professionisti che si riforniranno di carburanti dal 1° Luglio 2018 e chi sarà deputato a fornirglielo.

Questi ultimi dovranno documentare le transazioni verso i primi in formato elettronico mentre i primi potranno assicurarsi la detraibilità ai fini IVA solo in quanto in grado di esibire una fattura elettronica per detto acquisto.

Scompare dunque la scheda carburante dopo decenni di onorato servizio.

Ma quali sono i dati da indicare sulla Fattura Elettronica Carburanti?

Nessun riferimento alla targa del veicolo mentre è chiaro che devono essere identificati

  • i dati fiscali dell’acquirente
  • l’indirizzo PEC a cui la fattura verrù inviata.

Chi ancora non dovesse disporre di un indirizzo PEC sarà tenuto a munirsene rapidamente.

Come funziona un acquisto di carburanti dal 1° Luglio 2018?

Ecco alcune istruzioni per l’uso assolutamente fondamentali:

  • non si potrà più acquistare in contanti, ma solo con carte di credito, bancomat, applicazioni mobili ed eventualmente assegni cambiari e postali e vaglia cambiari e postali. Insomma tutto tranne i contanti…
  • si potrà richiedere una fattura cumulativa mensile al proprio benzinaio di fiducia, previa conservazione di tutti gli scontrini successivi, entro il 15 del mese successivo a quello per cui si richiede la fattura stessa
  • il gestore compilerà la fattura elettronica e la invierà al sistema di interscambio (o SdI) attraverso il quale verrà inviata anche una copia alla nostra PEC che funzionerà come una vera e propria raccomandata AR
  • Gli scontrini dell’acquisto saranno comunque da conservare
  • Le operazioni avvenute tramite scambio di buoni benzina saranno comunque generatrici di fattura elettronica tranne che nel caso di buoni utilizzabili presso compagnie diverse, che non daranno origine a fatturazione elettronica e pertanto non assicureranno la deducibilità dell’acquisto.

Per informazioni scrivete a info@sagesistemi.it

Read More

Anticipare la Fatturazione Elettronica? E perché?

La Fatturazione Elettronica si può anticipare…?

Certo che la Fatturazione Elettronica sarà obbligatoria solo dal 1° Gennaio 2019 ma nulla ci vieta di metterci in regola prima. E perchè dovremmo? E chi lo sta già facendo? Possibile che ci sia qualcuno così preciso?

Ebbene si e come altre volte è già successo sono le aziende dell’Alto-Adige a tracciare la pista. Le fatture elettroniche emesse dalle aziende private della provincia di Bolzano superano di gran lunga tutte le altre provincie. Questi sono i dati delle Camere di Commercio commentati in diversi articoli tra cui questo.

Sono oltre 5.400 le aziende della provincia di Bolzano che usano già la fattura elettronica, contro le poco più di 2.000 della provincia di Roma e le oltre 2.300 di Lecce. Seguono a distanza Bari, Trento e Torino in una corsa virtuale verso i dettami dell’agenzia delle entrate che non è ancora entrata nel vivo.

Quali vantaggi nell’anticipare la Fatturazione Elettronica?

Conservazione fatture elettroniche e fatturazioni elettroniche sono aspetti che ci vedranno in ogni caso impegnati dal 2019 ma che producono vantaggi immediati per chi se ne occupi già dal 2018.

1) Primo vantaggio è quello operativo e legato alla possibiità di testare i processi prima che sia troppo tardi in caso di aggiustamenti da compiere

2) Secondo vantaggio è di poter godere dei benefici fiscali della Fatturazione Elettronica da subito, così come dei benefici di business che indubiamente il protocollo prima o poi arrecherà alle imprese

3) Terzo vantaggio è di potersi dedicare al proprio business con serenità per il resto del 2018, evitando la prevedibile frenesia di fine anno quando tutte le aziende dovranno giocoforza affrettarsi per potersi equipaggiare secondo quanto previsto dalla nuova normativa.

Come fare ad anticipare la Fatturazione Elettronica?

E’ sufficiente contattare Sage Sistemi e richiedere una veloce analisi delle proprie necessità a cui farà seguito un programma di lavori che consenta di avviare la procedura con la maggiore sollecitudine possibile.

Vi sono voci tra l’altro che consigliano di farlo al più presto in quanto la scadenza naturale del 1° Gennaio 2019 potrebbe essere addirittura anticipata per permettere un’abolizione definitiva e immediata dello Spesometro.

Scrivete a info@sagesistemi.it per ottenere il vostro primo orientamento sulla Fatturazione Elettronica.

Read More

I vantaggi della Fatturazione Elettronica su un’isola deserta

Fatturazione Elettronica è il motto del momento, insieme a GDPR. Ma mentre sugli aspetti della sicurezza e della privacy dei dati si sta muovendo tutta l’Europa in modo pressochè sincrono, ecco che sulla e-fattura il nostro paese è in prima fila. E come sempre in questi casi ci si chiede il perchè…

Siamo sicuri che la Fatturazione Elettronica sia una buona idea?

E’ il destino dell’Italia pensare alle innovazioni e poi non cavalcarle fino in fondo. Il nostro paese è una terra di inventori che molto spesso hanno dovuto trovare all’estero il modo di fare affari, ottenere la giusta consacrazione o anche solo di sbarcare il lunario. E’ certo che la Fatturazione Elettronica è oggetto in questi giorni di diversi contrasti e di opinioni negative anche molto forti, come quella della CNA o dei gestori delle stazioni carburanti e anche di tanti Commercialisti che si associano per non perdere rendite di posizione.

 

PARTECIPA ALL’EVENTO DI SAGE SISTEMI SULLA FATTURAZIONE ELETTRONICA IL 4 APRILE 2018 PRESSO LA SEDE SAGE SISTEMI

 

E’ certo che la Fatturazione Elettronica non sia una buona idea su un’isola deserta

A fronte di questo paradosso si cela il fatto che l’introduzione di metodi telematici di tracciamento di documenti fiscali e di pagamenti sia reso opportuno dal crescere delle attività economiche e non solo per motivi di contrasto all’evasione fiscale. Tracciare i movimenti economici di beni, servizi e denari è un dato che diventa quasi necessario quando la complessità delle transazioni si fa cospicua come avviene in tutte le economie moderne e quando la certezza e l’immediatezza dell’informazione possono fornire benefici concreti e diretti a tutti noi, da chi fa l’imprenditore al neonato che arrivando sul pianeta Terra comincia ad essere portatore di diritti, di debiti e di aspettative economiche.

I vantaggi della Fatturazione Elettronica in economie avanzate si presentano soprattutto sotto i seguenti punti di vista e quindi con una solidità ed una importanza che va bene oltre i costi di breve periodo, il come funziona e la necessità di superare le diffidenze e i primi disagi.

 

Esistono quindi vantaggi della Fatturazione Elettronica sia nel tempo di esecuzione delle transazioni (cioè emettere fatture elettroniche comporta complessivamente un minore dispendio di energia e di denaro, a conti fatti; sia nel tempo di reperimento dei dati sulle differenti transazioni, che sono più facilmente tracciabili; sia nelle diverse relazioni con tutti gli operatori economici che si riferiscono in modi diversi all’azienda. Che si tratti di fornitori, clienti o dipendenti esistono molteplici benefici che si propagano in tutto l’ecosistema e che costituiscono il vero nocciolo duro del vantaggio economico complessivo che tutto il sistema arriva ad apprezzare concretamente. E con il sistema ciascuno di noi.

In un’economia integrata la Fatturazione Elettronica porta benefici ad ogni individuo

Se sono vere le stime dei recenti studi dell’Unione Europea ad esempio l’abbattimento dell’evasione dell’IVA in Italia porterebbe immediatamente un regalo individuale ad ogni abitante del nostro paese di oltre 600 euro per anno, grandi, bambini e pensionati compresi. Il che non risolverebbe i problemi di nessuno ma costituirebbe certo una bella soddisfazione anche perchè calmerebbe le idee dei politici che desiderano ogni giorno inventare nuove tasse…

Torneremo ad approfondire il tema dei vantaggi economici della Fatturazione Elettronica nei prossimi articoli. Nel frattempo PARTECIPA ALL’EVENTO DI SAGE SISTEMI SULLA FATTURAZIONE ELETTRONICA IL 4 APRILE 2018 PRESSO LA SEDE SAGE SISTEMI

Read More